#WorkInProgress – intervista a Eva Franceschini, giornalista e neo-egoista lungimirante

E.L. Ciao Eva, ci ha colpito il tuo blog wholeness e abbiamo intuito che anche tu fossi un’Egoista Lungimirante? Ti ci senti?

E.F. Io sono un’egoista lungimirante di fresca produzione. Il senso del ‘dovere’ e della ‘colpa’ mi hanno letteralmente perseguitata, dalla tenera età fino all’arrivo dei 40 anni. Poi ho capito che potevo coniugare il piacere e la soddisfazione con la serietà e responsabilità: oggi mi riconosco in pieno in questa figura, consapevole che il mio benessere personale e globale, e il raggiungimento dei miei obiettivi, possano convivere in serenità con le esigenze di chi mi sta attorno, e non solo. Perché la felicità personale, e la realizzazione di sé, a lungo andare riverbera positivamente sugli altri, in tutti gli ambiti della mia vita: dal lavoro, alla famiglia, alle amicizie, alle relazioni.

E.L. Cosa vuol dire per te, oggi, essere professionista nella comunicazione?

E.F. Nella mia vita professionale, oggi sono in ricerca. Nasco nella comunicazione, appassionata dei rapporti umani, costantemente attratta dalle situazioni di disagio sociale, dalla vita degli ultimi, animata dal pensiero che ognuno di noi dovrebbe avere il diritto di essere un egoista lungimirante. Attualmente sono in trasformazione: amo la scrittura e poter raccontare storie di vita belle e appassionanti e, dalla carta stampata, mi sto dirigendo a poco a poco verso la comunicazione per, e verso le aziende. Non tutte, però: la mia mission attuale si rivolge soprattutto alle realtà imprenditoriali che sono, in qualche modo, delle egoiste lungimiranti. Aziende che considerino il profitto inserito in un’ottica di benessere dei propri collaboratori, dove il lavoro diventi parte integrante delle soddisfazioni e della realizzazione di ciascuno. Sia nel lavoro, che nella vita, la mia vision è rappresentata dal consolidamento del mio egoismo lungimirante: impegnarmi in progetti che mi soddisfino sia economicamente che nei contenuti, e che si integrino al meglio con la mia vita privata.

E.L. Quali sono alcune miliari che ti hanno portato a essere la professionista e persona che sei oggi?

E.F. Sono diversi i momenti chiave del mio percorso professionale.

Sono stati i rapporti umani a determinare progressivamente i miei nuovi orizzonti professionali: iscritta alla Facoltà di Storia, da sempre appassionata di musica, inizio a scrivere recensioni di concerti per un sito, e proprio in occasione di un evento conosco una troupe di un’emittente locale del Veneto. Inizio il mio percorso di stagista, che mi porterà a lavorare in televisione per diversi anni. Sempre grazie all’incontro con un giornalista de Il Gazzettino, decido di avventurarmi nel mondo della carta stampata, che trovo da subito più confacente alle mie attitudini. Mi piace scrivere, e non amo stare al centro dell’attenzione. Abbandono completamente l’ambito televisivo, e mi dedico alla comunicazione, sia scrivendo di economia per il quotidiano, sia cimentandomi con l’attività di ufficio stampa, lavorando sia con aziende che con associazioni di categoria. Proprio seguendo un convegno sul tema dell’Industria 4.0, per conto del Gazzettino, conosco per puro caso Lam Consulting, che si occupa di consulenza alle aziende, con particolare attenzione al benessere nell’ambito lavorativo. Il contatto con questa realtà mi porta a mettere in discussione il mio percorso lavorativo, e a modificare l’oggetto delle mie attenzioni.

Bildschirmfoto 2018-11-19 um 17.06.41

E.L. Quali sono i tuoi progetti attuali?

Tra i progetti professionali che sto portando avanti in questo momento, c’è il blog www.wholeness.it, dove racconto case history aziendali dedicati al benessere organizzativo, anche tramite video interviste. L’obiettivo finale è quello di raccogliere le testimonianze di imprenditori che abbiano deciso di investire nel benessere dei propri collaboratori, attraverso le modalità più diverse, e realizzare un volume cartaceo che ne racchiuda le più significative.

E.L. Grazie mille Eva. 

Contatti link e social di Eva:

fb: Eva Franceschini

twitter: @EvaFranceschin2

linkedin: Eva Franceschini

mail: evafranc70@gmail.com

canale youtube: Eva Franceschini

blog: http://www.wholeness.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...